Sale Paganiniane – Amici di Paganini
Amici di  Paganini
Gestisci Consenso Cookie
Questo Sito utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento dello stesso, nonché cookie statistici e di profilazione anche di terze parti. Se vuoi saperne di più consulta la Cookie Policy. Cliccando su Accetta, acconsenti all’utilizzo dei Cookie.
L'archiviazione tecnica o l'accesso sono strettamente necessari al fine legittimo di consentire l'uso di un servizio specifico esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente, o al solo scopo di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica.
L'archiviazione tecnica o l'accesso che viene utilizzato esclusivamente per scopi statistici.
Cookies policy Privacy Policy

Sale Paganiniane

6 Nov 2022 -

L’associazione collabora al loro allestimento

Nel 2017, l’evento inaugurale del primo Paganini Genova Festival fu l’apertura delle Sale Paganiniane di Palazzo Tursi, dove da inizio Novecento è conservato il “Cannone”, il Guarneri del Gesù costruito nel 1743, lasciato da Paganini per testamento “alla mia città natale, onde venga perpetuamente conservato”. Accanto al Cannone figura il violino che Jean Baptiste Villaume costruì a Parigi nel 1834 donandolo a Paganini, il quale lo cedette a Camillo Sivori poco prima di morire.

Attraverso la raccolta di materiali documentali e cimeli, anche grazie alla generosa collaborazione di collezionisti privati, l’iniziale dotazione della sala in cui è conservato il Cannone venne arricchita: in una seconda sala sono custodite tre chitarre della collezione paganiniana, due Gennaro Fabricatore (Napoli 1726) ed una Ory-Koelliker (Parigi 1797). Una terza sala raccoglie altri cimeli, lettere autografe e raffigurazioni di Paganini: celebre è il quadro originale che George Patten fece a Londra nel 1832, giudicato da Paganini la riproduzione più somigliante, tra le tante eseguite, della propria figura.

Nel 2021 le Sale Paganiniane sono state arricchite di una postazione multimediale realizzata anche con la collaborazione degli Amici di Paganini, che propone, in italiano ed inglese, informazioni, immagini e registrazioni sul massimo violinista di tutti i tempi. I contributi sono stati forniti da Maria Rosa Moretti, Alberto Giordano, Clarissa Biscardi e Michele Trenti, le realizzazioni multimediali sono a cura di ETT S.p.a.